Borsa Internazionale delle imprese italo arabe: il grande ritorno dell’Iran


 

E’ la Repubblica Islamica dell’Iran la grande protagonista della II Borsa Internazionale delle Imprese Italo Arabe che si svolgerà a Cagliari il 26 e 27 febbraio a Cagliari. Da Theheran arriveranno 4 aziende che si occupano, tra l’altro, di agrifood, costruzioni, meccanica e materie plastiche. E’ la prima volta dalla fine delle sanzioni che l’Iran partecipa a un evento commerciale che si svolge in Italia. Una partecipazione importante che allarga l’attività della Camera di Commercio Italo Araba, che organizza l’evento, al di fuori dei 22 paesi della Lega Araba.

Nel corso della due giorni in Sardegna, oltre 1oo imprese italiane si confronteranno, in circa 400 incontri b2b, con il mercato arabo e iraniano con l’obiettivo di esportare in quei paesi prodotti e servizi nei settori dell’agroalimentare, dell’edilizia, della carpenteria metallica e dell’ICT.

Particolarmente significativa è la presenza di numerosi importatori del settore lapideo e dei materiali da costruzioni che incontreranno le aziende produttrici di marmi e graniti.  Le imprese estere presenti alla Borsa Mercaro sono oltre 30 in rappresentanza di Arabia Saudita, Qatar, Emirati Arabi Uniti, Libano, Algeria, Egitto, Marocco e, appunto, Iran. Prevista anche  anche una rappresentanza della Camera di Commercio Italo – Libica.

IL CONVEGNO – La Borsa sarà inaugurata venerdì 26 febbraio alle ore 10 con un convegno dal titolo: “La Sardegna e i mercati arabi: l’internazionalizzazione delle imprese nel Mediterraneo”. Il convegno, moderato dal giornalista del TG1 Michele Renzulli, dopo i saluti del sindaco di Cagliari Massimo Zedda, sarà introdotto dal vice presidente nazionale della Camera di Commercio Italo Araba Raimondo Schiavone. Interverranno il sottosegretario agli Affari Esteri Vincenzo Amendola, i parlamentari Khalid Chaouki e Romina Mura, l’assessore ai Lavori Pubblici Paolo Maninchedda, il Direttore Generale del Banco di Sardegna (Giuseppe Cuccurese), i presidenti della Fondazione Banco di Sardegna (Antonello Cabras), di Confindustria Sardegna (Alberto Scanu) e di UnionCamere Sardegna (Agostino Cicalò).

 

locandina

 

WORKSHOP TEMATICI – Fitto anche il calendario dei seminari che si terranno venerdì 26 e sabato 27 febbraio  con la presenza di rappresentanti del mondo universitario, economico, bancario e produttivo (in allegato il programma completo). Nel corso dei workshop tematici – aperti al pubblico – si parlerà del ruolo dell’Europa nei processi di internazionalizzazione delle imprese, di contrattualistica, di innovazione e ricerca nell’agroalimentare, di strumenti di accesso al credito a disposizione delle aziende che vogliono affrontare la sfida dei nuovi mercati. Infine, uno seminario dedicato all’Algeria e alle opportunità economiche e commerciali che il paese della sponda sud del Mediterraneo rappresenta per le aziende italiane.

I SERVIZI ALLE IMPRESE – Nel corso della due giorni sarà allestito uno sportello internazionalizzazione: personale qualificato fornirà informazioni sui servizi e le opportunità offerte alle aziende che intendono intraprendere o implementare un proprio percorso di internazionalizzazione, attraverso la partecipazione a bandi (europei, nazionali e regionali), missioni imprenditoriali e fiere commerciali nei paesi arabi. Durante la Borsa saranno inoltre presenti un infopoint della Camera di Commercio (dove gli imprenditori potranno avere informazioni sulle attività, le opportunità e l’eventuale adesione) e un infopoint della NAME Consulting. Sarà infine fornita a tutte le aziende partecipanti una consulenza sulla contrattualistica da utilizzare nella conclusione delle trattative, in virtù delle differenze normative tra i vari paesi.

PARTNER DELLA BORSA MERCATO – I partner dell’evento internazionale sono Simest, Confindustria Sardegna, Confindustria Marche, Confapi Sardegna, Confartigianato Sardegna, UnionCamere Sardegna, Legacoop. Agenzia Regionale per il Lavoro, Istituto Europeo di Design e l’azienda Primaidea, leader della comunicazione in Sardegna. La Borsa Internazionale, finanziata con il contributo della Fondazione Banco di Sardegna, è patrocinata dalla Regione Autonoma della Sardegna e dal Comune di Cagliari.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Camera di Commercio Italo Araba