VIDEO – Cristiani in Karabakh tra esecuzioni e decapitazioni in stile ISIS


 

Resta fragile il cessate-il-fuoco in Nagorno-Karabakh (l’enclave cristiana nell’Azerbaijan musulmano) e la guerra rinfocolata alcuni giorni fa mostra una modifica negli equilibri del Caucaso. avvenute nei giorni scorsi mostrano un modus operandi simile a quello dei miliziani dell’Isis. Fra i combattenti azeri, vi sarebbero jihadisti e turchi dei Lupi grigi. Nel silenzio di Usa, Unione europea e Onu, mons. Raphael Minassian, vescovo armeno- cattolico a Erevan, ha rivolto un appello per la pace e alla preghiera per i cristiani.

 

Fonte: Tv2000it