“E’ improbabile che Assad abbia usato armi chimiche. Trump ha sbagliato”


 

L’intervento del deputato Paolo Romani sull’attacco chimico in Siria. Il parlamentare italiano fa partire la sua analisi dall’attacco del 2013 in un sobborgo alla periferia di Damasco. L’amministrazione Obama in un primo momento attribuì la responsabilità dell’uso di armi non convenzionali al presidente siriano ma le prove a sua discolpa furono così evidenti – Romani tra queste cita anche quelle fornite  dalla CIA – che la Casa Bianca all’ultimo momento decise di non intervenire militarmente nel paese guidato da Assad.  Ecco il video: