Turchia. Continua la repressione delle forze di polizia


 

A Istanbul, la polizia disperde una protesta contro il governo, ritenuto responsabile dell’incidente nella miniera di Soma, in Turchia. (E. Gurel, Ap/Lapresse)

Intanto è morto l’uomo rimasto gravemente ferito durante gli scontri tra manifestanti e polizia durante una protesta a Istanbul. Le immagini del ferimento del trentenne, padre di un bimbo di un anno, colpito alla testa da un proiettile esploso con ogni probabilità da un agente, erano diventate virali sui social network. Il giovane non era uno dei manifestanti, ma stava partecipando a un funerale. «Non siamo stati in grado di salvarlo», ha detto su twitter il governatore di Istanbul.