Elezioni presidenziali in Libano. Assad sostiene la candidatura di Aoun


 

Il leader della Libera corrente patriottica Michel Aoun è un ”uomo onesto”. Lo ha dichiarato il presidente siriano Bashar al-Assad intervenendo direttamente nello stallo sulle elezioni presidenziali in Libano e affermando che accoglierebbe favorevolmente un’elezione dell’ex generale alla presidenza del Libano. In un’intervista pubblicata sul quotidiano libanese filo-siriano al-Akhbar, Assad ha infatti detto che ”Aoun è un uomo onesto e rispettabile che combatte con dignita’ e si riconcilia con dignita”’. Inoltre, ha proseguito il presidente siriano, ha dimostrato di ”restare fedele alle sue posizioni verso di noi nonostante tutte le tempeste”.

Assad ha poi sostenuto che la Siria non interferisce negli affari interni di altri Stati arabi, ”ma noi accoglieremmo favorevolmente l’elezione di Aoun alla presidenza prima di tutto nell’interesse del Libano e poi nell’interesse di coloro che hanno legami di amicizia” con Beirut. Aoun viene poi descritto come un uomo ”patriottico e non confessionale, che crede nella resistenza”.

Il Libano è senza un presidente dal 25 maggio, quando è scaduto il mandato di Michel Suleiman. Le sei sessioni del Parlamento convocate dal suo presidente Nabih Berri per eleggere un successore sono tutte finite con un nulla di fatto per la mancanza del quorum necessario. A boicottare le sessioni è stata l’Alleanza dell’8 Marzo capeggiata dal movimento sciita di Hezbollah. Assad, invece, giurerà il 17 luglio per un nuovo mandato alla presidenza della Siria.

 

fonte Aki