Iran pronto a congelare per anni produzione combustibile


 

L’Iran potrebbe accettare un accordo che congelasse per molti anni la sua capacità di produrre combustibile nucleare agli attuali livelli, dimostrando che sarà utilizzato, come da ogni altra nazione, per un programma nucleare pacifico. A dirlo è stato il ministro degli Esteri iraniano, Mohammad Javad Zarif, intervistato dal New York Times. “Non sono qui per sostenere posizioni massimaliste – ha assicurato – siamo qui per raggiungere un accordo”.

La proposta, presentata agli Stati Uniti e alle altre cinque potenze mondiali con cui sono in corso negoziati a porte chiuse a Vienna, estenderebbe le limitate concessioni fatte da Teheran lo scorso novembre come parte di un accordo nucleare temporaneo da cui partire per un’intesa finale. In cambio, l’Iran vuole che siano rimosse le sanzioni che hanno indebolito la sua economia.

Anche se i funzionari americani hanno detto di aver notato una flessibilità senza precedenti da parte dell’Iran, la proposta di Zarif non affronta la principale preoccupazione della Casa Bianca, perché lascerebbe in funzione le centrifughe, lasciando a Teheran la capacità di arrivare a produrre una bomba atomica.

(fonte tmnews)