Hezbollah pronto ad assistere Hamas a Gaza


 

Hezbollah è pronto ad assistere Hamas e il Movimento per il jihad islamico a Gaza. Il segretario generale del partito sciita libanese, Hassan Nasrallah, ha chiamato al telefono sia il leader di Hamas, Khaled Meshal, che il capo jahadista Ramadan Shalah, per offrire il proprio aiuto.

Nasrallah ha espresso la sua solidarietà alla “resistenza” a Gaza e si è detto sicuro della vittoria di Hamas contro le forze israeliane. Ha inoltre assicurato che “Hezbollah e la resistenza libanese sono con ardore al fianco dell’Intifada e della resistenza del popolo palestinese e appoggiano la strategia di Hamas e le sue condizioni giuste per terminare il conflitto”.

Nasrallah ha infine espresso la sua “fiducia assoluta nella capacità della resistenza a difendersi con fermezza e a riuscire a strappare una seconda vittoria a luglio”, in riferimento al fallimento di Israele di battere Hezbollah nel corso della sua offensiva in Libano nel luglio 2006.

Il dirigente di Hamas ha confermato che le relazioni con Hezbollah e l’Iran sono migliorate rispetto al passato. La crisi siriana ha certamente portato a un deterioramento dei rapporti ma oggi i due movimenti di resistenza sembrano aver di nuovo riannodato il filo del dialogo e della strategia politico-militare: “I legami con Hezbollah -ha detto Hamdan – sono molto più solidi di quanto i nemici ottimisti vogliano credere. Questi legami si fondano sullo scontro con i sionisti e sull’obiettivo della liberazione della Palestina. Siamo tutti interessati a mantenere solidi questi contatti a prescindere dal variare delle circostanze e delle opinioni”.