Der Spiegel: i curdi soli contro il terrore di ISIS


 

La copertina di questa settimana di Der Spiegel è riservata alla lotta del PKK contro ISIS. Il settimanale tedesco ha pubblicato un articolo delineando l’importanza dello spostamento della posizione del PKK,sia regionalmente che globalmente, nella nuova dinamica che si sta costituendo in Medio Oriente.

Il titolo di copertina della rivista è :”Soli contro il terrore”implicando che il PKK è stato lasciato solo nella guerra contro il terrore sia nel Kurdistan iracheno che in quello siriano.Il sottotitolo è persino più chiaro:”l’avanzata di ISIS e la guerra solitaria dei curdi”.

Il PKK è sceso all’inizio dell’estate dalla catena montuosa di Kandil per difendere i curdi del Kurdistan del Sud, quando Isis ha attaccato le città di Mahkmur, Sinjar e Kirkuk. L’impeto di ISIS è stato fermato e persino respinto in luoghi come Mahkmur, dove il presidente del Governo Regionale Curdo Massud Marzani ha visitato e ringraziato i guerriglieri del PKK per i loro sforzi.

Anche nel Kurdistan siriano i curdi stavano combattendo ISIS molto prima che fosse riconosciuto dall’Occidente (dai suoi governi e dai media).I curdi hanno difeso con successo il loro territorio da ISIS, e hanno anche ripulito alcune regioni dalla loro presenza.

(Rete Kurdistan)