Assad, le ragazze rapite in Siria e l’irresponsabilità dei media italiani


 

(Salvatore Lazzara) – Il presidente della Siria, Bashar al Assad, ha trascorso l’ultimo giorno dell’anno con i suoi soldati, impegnati in molti fronti a difendere il popolo dalle aggressioni e conquiste da parte dei fondamentalisti islamici. I media come sempre non hanno evidenziato gli eventi appena citati, perché sono coinvolti a combattere mediaticamente la politica di Assad, creando così il falso mito del dittatore sanguinario che bisogna abbattere a tutti i costi, anche con gli attacchi preventivi.

Gli stessi hanno cercato in tutti i modi di renderlo responsabile dell’oscuro rapimento delle italiane, entrate abusivamente in Siria, e ora in mano ai gruppi fondamentalisti di cui erano accanito sostenitrici. Ci rendiamo conto come i media condizionano e piegano la verità per raggiungere i propri scopi?

Che dire poi del presidente del Consiglio, Matteo Renzi, il quale, invece di stare vicino a quanti nelle ultime ore hanno salvato migliaia di persone dalla morte, (come d’altronde ha fatto il presidente siriano), si trova a sciare in bella posa in una nota città sciistica italiana?

Non bastano parole belle e politicamente corrette per costruire una società migliore e più giusta.

Sono necessari fatti concreti, gesti visibili che danno speranza a quanti attendono con fiducia i cieli e la terra nuova.

 

Don Salvatore Lazzara – Sacerdote da 17 anni, è cappellano militare all’Accademia Aeronautica di Pozzuoli. Da Cappellano Militare ha svolto i seguenti incarichi: Maricentro (MM) La Spezia, Nave San Giusto con la campagna addestrativa nel Sud Est Asiatico, X° Gruppo Navale in Sinai per la missione di Pace MFO. Successivamente trasferito alla Scuola Allievi Carabinieri di Roma. Ha partecipato alla missione in Bosnia con i Carabinieri dell’MSU. Di ritorno dalla missione è stato trasferito alla Scuola Ufficiali Carabinieri di Roma. Dopo l’esperienza nei Carabinieri è tornato a Palermo presso i Lanceri d’Aosta (Esercito). Per Da Porta Sant’Anna curava inizialmente la rubrica “Al Pozzo di Sicar”; da Luglio 2014 ha assunto il ruolo di Direttore del Portale.