La denuncia. “Le bande ISIS in fuga da Kobane assistite dai soldati turchi”


I miliziani di ISIS fuggono da Kobanê. “Sei membri delle bande – ha comunicato la Rete Kurdistan – nella zona ad ovest della città, tra la collina Zorava e il villaggio di Siftek, hanno attraversato il confine con le loro armi e sono stati portati via dalla zona dalle truppe turche. Membri delle bande, in ordine sparso, di fronte all’avanzata delle forze YPG/YPJ a Kobanê hanno iniziato ad attraversare il confine con la Turchia e a rifugiarsi presso gli avamposti dei soldati turchi. Sei membri delle bande giunti al confine in moto, sono stati fatti salire su un veicolo militare e hanno lasciato la zona di confine con un elicottero di scorta”.

I residenti del villaggio di Swêdê, che sono stati testimoni di questo fatto, hanno detto che un ufficiale turco era venuto verso di loro e gli aveva detto di lasciare la zona perché era una zona militare vietata, aggiungendo che nessuno stava fuggendo. I residenti di Swêdê hanno interpretato questa spiegazione non richiesta come “l’essere colti in flagrante”.

Azad Şêxo, di Siftek, ha detto che “le bande erano autorizzate a fuggire dai soldati”, aggiungendo “che in precedenza i soldati avevano sparato contro di loro mentre si avvicinavano al confine”.

Şêxo ha poi concluso: “L’ufficiale che è arrivato da noi offrendo una spiegazione è la prova della collaborazione. L’avanzata continua a Kobanê. Le bande sanno che i loro giorni sono contati e quindi fuggono. I soldati li stanno prendendo sotto protezione in veicoli militari e con elicotteri di scorta”.