Egitto. Al-Azhar invita i musulmani a non guardare i video dell’ISIS


 

Al-Azhar ha proibito ai musulmani di guardare i video che mostrano le esecuzioni perpetrate dai militanti Daish (ISIS). La dichiarazione arriva a poche ore dalla diffusione del video dell’uccisione dei 21 ostaggi copti in Libia.

Nella dichiarazione pubblica Al-Azhar, che ha sede al Cairo, esorta  i media a non pubblicare “i crimini dei terroristi”, così da frustrare “il disegno sinistro” dei terroristi, teso a indebolire il morale dei musulmani e a dare ragioni al diffondersi dell’islamofobia, oltre che a diffamare l’islam a livello mondiale.

Al-Azhar ha sottolineato con enfasi il divieto di far circolare sui social media i video che mostrano l’esecuzione di ostaggi da parte del gruppo di fondamentalisti islamici.

L’Università al-Azhar (in arabo: ﺟﺎﻣﻌـة لأزهر, Jāmiʿat al-Azhar, ossia “Università al-Azhar”)  è uno dei principali centri d’insegnamento religioso dell’Islam sunnita.