Ministro degli esteri tedesco: «Colloqui necessari con Assad»


 

Sullo sfondo della drammatica situazione in Siria, con più di 200 000 morti, dopo circa quattro anni di guerra il ministro degli Esteri tedesco Frank-Walter Steinmeier ritiene necessaria la possibilità di avere colloqui con il Presidente siriano Bashar al Assad. Steinmeier ha dichiarato al quotidiano “Süddeutsche Zeitung: «Il modo per porre fine alla violenza è solo attraverso i negoziati per una soluzione politica, anche con colloqui con Assad se si rendessero necessari».

Il ministro degli Esteri tedesco ha sostenuto, a tal proposito, gli sforzi delle Nazioni Unite attraverso il  Rappresentante speciale Staffan de Mistura, che è attualmente in trattative anche con il governo di Damasco per trovare una via d’uscita dal conflitto devastante.

Secondo il Ministero degli Esteri tedesco, tutti gli sforzi precedenti hanno raggiunto un punto morto; quindi, il supporto per la missione di de Mistura è un tentativo per rompere i blocchi, anche pensando di porre fine a sofferenze insopportabili. Allo studio, secondo Steinmeiersi bisognerebbe fare «una massiccia pressione su Assad, insieme alla possibilità di offrirgli negoziati seri», questa sembra essere la soluzione in grado di superare la situazione di stallo e di creare nuovo corso politico.

 

Fonte italiana:  ALBAinformazione

Fonte tedesca: süddeutsche zeitung

[Traduzione di Francesco Guadagni]