Egitto: donne senza velo islamico, la provocazione di un giornalista


 

Un giornalista egiziano ha innescato un dibattito in Egitto lanciando l’idea di una manifestazione di donne che si tolgono il velo islamico a piazza Tahrir per sottolineare la libertà di non portarlo senza subire pressioni psicologiche. Per ora viene preannunciato che il raduno si terrà nella «prima settimana di maggio» ma ci sono esortazioni di gruppi ed enti islamici a proibire la manifestazione. Espressioni di sostegno sono venute da importanti media come Al Ahram ma Abbas Shouman, il vice del Gran Imam di Al-Azhar, ha condannato l’iniziativa definendola un «attacco» alla libertà e dignità della donna.

Il promotore della manifestazione, Sherif Choubachy, su Facebook ha fatto appello agli uomini a scendere nella centralissima piazza del Cairo, teatro di tutte le maggiori manifestazioni egiziane, per proteggere le donne che manifesteranno. In Egitto l’ «hijab» non è obbligatorio ma comunque è portato dalla maggioranza delle donne islamiche (il 90% della popolazione è di fede musulmana, prevalentemente sunnita).