In libreria “L’Europa globale” di Gianluca Bocchi


 

Nell’età moderna, dopo la data fatidica del 1492, la mondializzazione è stata in massima parte un’europeizzazione e in seguito un’occidentalizzazione del mondo intero. La globalizzazione dei nostri giorni, negli ultimi decenni, è l’esito finale di questi eventi. Ma questa stessa globalizzazione ha mutato la collocazione e il ruolo dell’Europa: ormai essa non è più il centro, bensì una semplice provincia del mondo. E tuttavia, proprio in questa sua nuova condizione di apparente debolezza, l’Europa può trovare nuove possibilità per il suo futuro: divenire un laboratorio di creatività, di innovazione, di convivenza, di messa in relazione delle diversità culturali, nazionali, etniche, religiose. Solo in questo modo l’Europa, diventata provinciale, può diventare davvero globale, perché può offrire al mondo la sua esperienza particolare: proprio perché è passata attraverso i peggiori conflitti e le peggiori catastrofi l’Europa ha iniziato a scoprire la democrazia, i diritti umani, la libertà religiosa, la valorizzazione dell’altro. È un contributo che deve essere a tutt’oggi difeso, approfondito e reso patrimonio della “Terra patria” tutta intera.

L’autore intreccia in questo volume molte linee di fondo delle sue ricerche e fornisce un accessibile affresco della singolare e complessa identità dell’Europa e delle sue nazioni. Si parla di mille anni di storia europea, dell’identità nazionale e delle minoranze, fino ad arrivare alla trasformazione delle moderne città europee del ventunesimo secolo. Ne deriva un saggio originale e un piccolo manuale per gli studenti, per gli insegnanti e per i cittadini dell’Europa nell’età della globalizzazione.

Indice

page2image848
  1. Il “secolo breve” nel “secolo lungo”
  2. Mille anni d’Europa, fra globale e locale
  3. Confini delle identità, identità di confine
  4. Europa: un continente di minoranze
  5. Le identità nazionali: una questione evolutiva
  6. Attorno al muro. Gli epicentri del “secolo breve”
  7. Turchia, dal Bosforo alla Mesopotamia. Le metamorfosi di uno spazio cerniera fra Europa ed Asia
  8. Imperi eurasiatici. Ai confini esterni dell’Europa
  9. Le città europee all’alba di un nuovo secolo. Prospettive di una città evolutiva
  10. Le radici prime dell’Europa. Dalle lingue indoeuropee alle lingue del mondo

L’autore

Gianluca Bocchi è Professore Ordinario all’Università di Bergamo, Dipartimento di Scienze Umane e Sociali, dove insegna Filosofia della Scienza, Scienze della Globalizzazione e Lineamenti di Storia Globale. Filosofo, storico delle idee e protagonista del pensiero complesso, è inoltre autore, con Mauro Ceruti, di: Educazione e globalizzazione (Cortina, 2004); Origini di storie (Feltrinelli, 1993); La sfida della complessità (Bruno Mondadori, 2° ediz., 2007).

La casa editrice

Edizioni Studium è una casa editrice fondata a Roma nel 1927 per iniziativa di monsignor Giovanni Battista Montini (futuro papa Paolo VI) e di Igino Righetti, rispettivamente assistente ecclesiastico e presidente della Federazione Universitaria Cattolica Italiana (FUCI). L’Editrice definisce oggi il suo spazio nell’ambito della saggistica filosofica, storica, letteraria, con attenzione anche alle scienze umane e ai temi della spiritualità cristiana. In questi anni si è proposta anche di ricostruire il profilo biografico e di pubblicare gli scritti di grandi figure di sacerdoti e di laici: da mons. G.B. Montini a mons. Emilio Guano, a mons. Franco Costa, al cardinale Domenico Tardini, da Giuseppe Capograssi a Jemolo, da Gonella a Giorgio La Pira, a Aldo Moro, a Bachelet, a Giuseppe Lazzati, a Benigno Zaccagnini.

Nelle due collane, rinnovate nella grafica e nelle sezioni interne, “Universale” e “Cultura”, appaiono opere pregevoli che rientrano pienamente nella tradizione di Studium ed al tempo stesso la aprono e sviluppano nei tempi nuovi. Così è possibile riflettere su volumi che rientrano tra i grandi classici della storia del pensiero francese del ‘900, come Marcel, Maritain, Gilson, Péguy, Sertillanges, o altri che ripropongono e commentano il pensiero e le opere di Giovanni Battista Montini – Paolo VI, fondatore dell’editrice, o altri ancora che commentano ed attualizzano il pensiero del Concilio Vaticano II.

Collana: Cultura Studium

Pagine: 256

Prezzo: € 23,00

ISBN: 978-88-382-4323-3