Grecia. Ecco la controproposta del governo Tsipras


 

Il governo greco ha presentato una richiesta per un programma di sostegno della durata di due anni con il fondo salva-Stati Esm, lo European Stability Mechanism. Il piano, secondo il governo greco, servirebbe a coprire le necessità finanziarie del Paese per i prossimi due anni e a sostenere un piano di ristrutturazione del debito pubblico. Il governo greco continuerà a negoziare per arrivare a un «accordo sostenibile» all’interno della zona euro.

Il governo greco spiega in un comunicato di aver «proposto oggi un accordo di finanziamento di due anni con l’Esm per coprire interamente le sue necessità finanziarie e, parallelamente, ristrutturare il proprio debito». Inoltre «la Grecia resta al tavolo dei negoziati» e «cerca fino alla fine un accordo sostenibile per restare nell’euro». La controproposta del governo greco segue quella del presidente dell’esecutivo di Bruxelles, Jean-Claude Juncker, presentata ieri sera al premier greco, Alexis Tsipras.