Iran: riconquisteremo le quote del mercato petrolifero perse con le sanzioni


 

L’Iran punta a riprendersi le quote del mercato petrolifero mondiale perse a causa delle sanzioni. Lo ha annunciato il ministro iraniano del Petrolio, Bijan Namdar Zanganeh, che ha rivolto un appello ai paesi dell’Opec perché agevolino il ritorno di Teheran sul mercato una volta che sarà firmato l’accordo sul programma nucleare con le potenze del gruppo 5+1 (Usa, Russia, Cina, Francia, Gb e Germania).

«Sono sicuro che i membri dell’Opec coordineranno e considereranno il ritorno dell’Iran sul mercato», ha dichiarato Zanganeh nel corso di una conferenza a Vienna organizzata a due giorni dall’inizio del nuovo vertice dei paesi produttori.

Le sanzioni occidentali hanno ridotto di oltre la metà le esportazioni petrolifere iraniane. Al momento la Repubblica islamica esporta 1,1 milioni di barili al giorno, mentre nel 2012 erano 2,5 milioni. Zanganeh ha affermato che al paese basterebbero pochi mesi per riportare il suo export di greggio ai livelli precedenti le sanzioni.